Aranghìa è il nome grecanico della fiumara che sfocia nel Mar Ionio in direzione del promontorio di Capo Spartivento. Il vino Aranghìa nasce qui, tra terra e mare, in uno dei più suggestivi e incontaminati territori dell’Aspromonte, nella Calabria Greca. Respira la calura della terra e la brezza del mare in un’area di produzione dell’IGT Palizzi e di alcuni dei più rinomati vini rossi della viticoltura calabrese.

Denominazione: IGT Palizzi.

Varietà: Nerello Mascalese 20%, Calabrese 60% e Alicante 20%.

Zona di produzione: Calabria Meridionale, Agro di Palizzi, Località Spropoli ad ovest di Capo Spartivento.

Altitudine: Altitudine 200 – 300 metri s.l.m.; Orografia Collinare; Suoli Sabbiosi Argillosi.

Vigneto: Terrazzato con esposizione a sud; Allevamento a cordone speronato; Densità di 5.000 piante/ettaro, con resa di 40 q.li/ha.

Vendemmia: Raccolta delle uve manuale a metà settembre.

Vinificazione: Le uve, diraspate e pigiate, vengono poste in macerazione per sette giorni a temperatura controllata con vari rimontaggi e delestage, per consentire l’estrazione delle sostanze aromatiche e coloranti. Successivamente, dopo una pressatura soffice, la fermentazione alcolica prosegue in serbatoi di acciaio inox termocondizionati. A fine fermentazione il vino viene travasato e completa la fermentazione malolattica e la maturazione in serbatoi di acciaio inox. La vinificazione si conclude con l’affinamento in bottiglia per almeno sei mesi.

Vino: Si presenta con un colore rosso intenso. L’aroma è elegante, dal gusto caldo e antico, speziato con leggere note di frutti rossi.

 

Abbinamenti: Ottimo con carni rosse, selvaggina, pesce da taglio e formaggi stagionati.

Temperatura di servizio ideale: Tra 18° e 20° C.

Titolo Alcolometrico Effettivo Volumico: 14,0%.

Volume Nominale: 75 cl.

Riconoscimenti

 Il Vino Aranghìa Rosso di Terre Grecaniche è stato selezionato dalla Guida Slowine per le Edizioni 2015, 2016, 2017 e 2018

Loading...